Stampa

I MANIFESTI DI BUZZI. LA PREALPINA, Lombardia Oggi, 1 GIUGNO 1997. Debora Ferrari.


Warning: A non-numeric value encountered in /homepages/22/d653782101/htdocs/clickandbuilds/BUZZI/wp-content/themes/herald/core/template-functions.php on line 193
Carlo Alberto Buzzi, artista concettuale bustese che gestisce anche il sito Internet della rivista “Vegetali Ignoti”, interviene nell’ambiente quotidiano attraverso una forma che raggiunge tutti: il manifesto. Vi ricordate i manifesti United Colors of Benetton raffiguranti un pollo e accanto una sequenza di busti d’uomo calvi e di schiena? Bene, erano frutto della sua creatività. E i manifesti per Milano con una grattuggia e il titolo di una mostra di Van Gogh? Anche, per citarne due fra i più vistosi.

Dopo l’ultima operazione tenuta a Venezia in occasione della passata Biennale d’Arte, e altre che hanno toccato le città di Gallarate, Vercelli, Milano, Biella, Varallo, Buzzi propone con l’opera “L’Incappucciato” una nuova serie di affissioni per le vie di Milano, raffigurante l’artista di schiena con un cappuccio nero sul capo, in corso fino al 9 giugno. Il manifesto e la sua riproducibilità è il media che Carlo Buzzi predilige per la creazione della sua opera e quindi l’artista si trova a lavorare come l’operatore di un’agenzia pubblicitaria acquistando gli spazi necessari alla messa in visione dell’opera. Tutto ciò per un più stretto rapporto con il pubblico al di fuori del consueto “sistema galleria” e per un rinnovamento dell’arte contemporanea che nella strada, fra la gente, trova il suo punto di comunicazione privilegiato.
È così che l’arte di Buzzi s’infiltra nel quotidiano, registrando perversioni dell’immagine e ponendo quesiti che, forse, neppure il veloce automobilista ha tempo di porsi. Ma con estrema sincerità e gusto del paradosso. L’operazione-opera metalinguistica di Carlo Buzzi denuncia il falso rigore della comunicazione di massa e delimita, incentivandolo, l’arbitrio individuale di intervenire criticamente ogni giorno, a ogni passo metropolitano.

Debora Ferrari – “I manifesti di Buzzi” – LA PREALPINA Lombardia Oggi, Domenica 1 giugno 1997

About the author

Artista Pubblico

Carlo Alberto Buzzi è un artista italiano, conosciuto per i suoi interventi di public art nel contesto urbano.

Modus operandi
Carlo Buzzi si serve degli strumenti propri della comunicazione pubblicitaria. Opera interventi che coinvolgono il contesto urbano. Normalmente utilizza il comune poster tipografico. Un significativo numero di manifesti viene esposto in pubblica affissione. L’operazione è documentata fotograficamente. Il lavoro sarà in seguito formalizzato grazie alla produzione di un numero limitato di “quadri” (riproduzioni fotografiche, manifesti “strappati”).