Stampa

L’ENIGMA DEL FRATE TARGATO BUSTO. LA PREALPINA, Lombardia Oggi, 7 APRILE 2013. Fabrizio Rovesti.


Warning: A non-numeric value encountered in /homepages/22/d653782101/htdocs/clickandbuilds/BUZZI/wp-content/themes/herald/core/template-functions.php on line 193
Via Gorani
Via Gorani

Una provocazione di Carlo Buzzi sui muri di Milano.

Fa discutere il manifesto simulacro dell’immagine di Padre Pio che sembra voler benedire la città di Milano affisso in più punti al centro e nella Cerchia dei Bastioni. Difficile pensare che si ricolleghi alle manifestazioni fieristiche d’arte in corso nella metropoli lombarda: Miart 5-7 aprile a Fieramilanocity e 12-14 aprile AAM – Arte Accessibile Milano. Eppure è così.

Non si tratta tuttavia di una trovata o di una provocazione alla Cattelan, ma della modalità operativa con cui l’artista di Busto Arsizio Carlo Buzzi da tempo propone la sue operazioni: “pubbliche affissioni” di decine di manifesti con la sua immagine (nel caso in questione irriconoscibile sotto il cappuccio francescano), senza alcun nome, testo o slogan di riferimento. Abbandonando i luoghi delle presentazioni tradizionali, propone al pubblico più attento l’enigma del suo lavoro attraverso procedure mutuate dal mondo pubblicitario. Suo spazio espositivo per eccellenza è  internet, che da grillino ante litteram, deve poi fare i conti con i luoghi istituzionali: gallerie e fiere d’arte.

In questa occasione sue opere sono esposte nella collettiva di cinque artisti “A Contribution to Anonymous History”, presentata dalla Theca Gallery di Lugano alla giovane e originale fiera della creatività contemporanea Arte Accessibile Milano. Qui, nella Sala Collina del Sole 24 Ore, l’artista e critico varesino Luca Scarabelli terrà un incontro-intervista nel pomeriggio di domenica 14 aprile alle 14.45 sull’arte pubblica e il lavoro di Carlo Buzzi.

Nel frattempo, il frate benedicente (titolo “FFPP”), sui manifesti 100×70 cm, avrà una visibilità di almeno 10 giorni, rapportandosi al tessuto urbano in tutt’altro modo rispetto al quadro abitualmente appeso alle pareti degli spazi espositivi chiusi.

Fabrizio Rovesti

Carlo Buzzi a Milano: “FFPP”, Pubblica affissione sino al 14 aprile. Mostra “A Contribution to Anonymous History”, Theca Gallery, AAM-Arte Accessibile Milano, Building Sole 24 Ore, via Monterosa 91. Ingresso libero: 12 aprile 19-24; 13 apr. 10-22; 14 apr. 10-20.

PDF

About the author

Artista Pubblico

Carlo Alberto Buzzi è un artista italiano, conosciuto per i suoi interventi di public art nel contesto urbano.

Modus operandi
Carlo Buzzi si serve degli strumenti propri della comunicazione pubblicitaria. Opera interventi che coinvolgono il contesto urbano. Normalmente utilizza il comune poster tipografico. Un significativo numero di manifesti viene esposto in pubblica affissione. L’operazione è documentata fotograficamente. Il lavoro sarà in seguito formalizzato grazie alla produzione di un numero limitato di “quadri” (riproduzioni fotografiche, manifesti “strappati”).